Il 4 Aprile 2016 è nata ASCo, la prima Associazione italiana di Scuole di Counseling.

ASCo si propone di favorire il confronto fra le diverse scuole di counseling per costruire una sinergia operativa, facilitando la discussione sulle radici e sugli sviluppi futuri del counseling, sostenendo la ricerca scientifica intorno ad esso e formando docenti, tutor e supervisori sulla didattica e la cultura del counseling.

L’orizzonte di ASCo divide i diversi piani di riferimento: uno è il piano della professione, che trova in Assocounseling, insieme a Federcounseling, l’espressione più rappresentativa, l’altro è il piano della formazione, che interessa il variegato panorama delle scuole triennali, dei centri di aggiornamento e formazione continua.

 

 

Il 12 Giugno 2017, il comitato scientifico di ASCo ha approvato la propria definizione dii Counseling:

Il Counseling è una forma di relazione d’aiuto professionale il cui obiettivo è il miglioramento della qualità di vita del cliente, sostenendo quest’ultimo nello sviluppo delle proprie risorse e del proprio potenziale umano, aiutandolo a migliorare la propria capacità di autodeterminazione.

Il Counseling è finalizzato a creare le condizioni affinché il cliente assuma un atteggiamento attivo e propositivo, utile a riconoscere le proprie esigenze, a prendere decisioni e ad attuare cambiamenti confidando nelle proprie risorse.

Il Counseling offre uno spazio di ascolto e di riflessione, nel quale esplorare difficoltà relative a processi evolutivi, modalità comunicative, fase di transizione o stati di crisi, e rinforzare capacità di scelta o di cambiamento. Aiuta a definire obiettivi e ad individuare le possibili alternative per conseguirli.

Il Counseling considera l’importanza del contesto in cui il cliente è inserito, favorisce la partecipazione sociale e il potenziamento di competenze relazionali che possono prevenire o ridurre motivi di difficoltà o di conflitto interpersonale.

Le azioni del Counseling sono individualizzate e attengono al facilitare, all’orientare, al motivare nel “qui e ora” definito dalla particolare fase di vita e dalle concrete circostanze del cliente.

Il Counseling sviluppa proprie metodologie mutuate da diversi ambiti disciplinari e modelli teorici di riferimento, basate sull’interazione verbale, sostenuta da un’attenzione costante alle componenti non verbali della comunicazione che possono essere esplorate anche attraverso specifiche metodiche.

Il Counseling si avvale di tecniche basate sull’ascolto attivo e sull’empatia, che consentono di creare una significativa alleanza di lavoro, di comprendere la situazione del cliente dal suo punto di vista, di favorire il riconoscimento, lo sviluppo e l’impiego delle risorse effettivamente presenti.

Il Counseling può essere erogato in varie ambiti, quale quello privato, sociale, educativo, sanitario, aziendale.

Il Counseling si rivolge al singolo, alle famiglie, a gruppi, organizzazioni e istituzioni.

 

Schermata 2016-06-30 alle 23.52.20

Le associazioni sono “palestre” nelle quali, attraverso le interazioni con gli altri associati, si apprendono i valori, gli stili di comportamento e le norme della vita civile.
(Sergio Stanzani, in Paola Di Nicola, Forme e contenuti delle reti di sostegno)

aasco